Riso rosso fermentato

Home/piante e principi attivi/Riso rosso fermentato

RISO ROSSO FERMENTATO

Da sempre alimento base in Cina, il riso rosso fermentato altro non è che il risultato della fermentazione del comune riso (oryza sativa) con il ceppo di lievito denominato monascus purpureus. Questo particolare ceppo dona il caratteristico coloro rossastro ma soprattutto fa sì che i semi acquistino proprietà benefiche pari, se non superiori, a quelle dei principi attivi di origine farmacologica. In particolare, il riso rosso fermentato contiene una molecola denominata Monacolina K affine ed equivalente alla Lovastatina, derivato sintetico appartenente alla categoria delle statine, farmaci di comune utilizzo per il controllo dei livelli LDL e HDL di colesterolo. Il processo di fermentazione, inoltre, permette al riso rosso fermentato di sviluppare sostanze importanti come isoflavoni, fitosteroli e acidi grassi (saturi e insaturi). Pur nelle limitazioni imposte dalla medicina alla somministrazione di Monacolina K (10 mg/die), le innumerevoli proprietà benefiche del riso rosso fermentato derivanti dall’insieme delle sostanze presenti, fanno sì che questo principio attivo sia tra i più utilizzati, nel campo degli integratori naturali, per il contrasto dell’ipercolesterolemia. Controindicato in gravidanza e allattamento, l’utilizzo di riso fermentato è altresì sconsigliato a pazienti in terapia con farmaci ipolipidemizzanti. Evitare l’uso associato con succo di pompelmo.

PRODOTTI CON RISO ROSSO FERMENTATO

IL MAGAZZINO È ATTUALMENTE IN FASE DI AGGIORNAMENTO: NESSUN ORDINE VERRÀ SODDISFATTO. Ignora